28.02

2020

INFORMAZIONI CORONAVIRUS IN PAGANELLA

VACANZA IN TRENTINO? ECCO LE RISPOSTE AI TUOI DUBBI

INFORMAZIONI SUL CORONAVIRUS IN DOLOMITI PAGANELLA

In collaborazione con Trentino Marketing ed altre APT del Trentino, anche l’Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella ha realizzato una sezione informativa sul Coronavirus sul proprio portale turistico.
Un vero e proprio vademecum molto dettagliato di cui riportiamo ampi stralci, dove sono riportate tutto ciò che si deve sapere se si è prenotata una vacanza sulla neve in Trentino. L’aggiornamento è al 27 febbraio ore 13.
SE HAI PRENOTATO UNA VACANZA IN TRENTINO E PARTECIPERAI AI NOSTRI CORSI DI SCI DI SEGUITO TROVERAI LE RISPOSTE AI TUOI DUBBI.
E’ sicuro venire a trascorrere una vacanza in Dolomiti Paganella?
Allo stato attuale, il nostro territorio, così come tutto il Trentino, non è una destinazione a rischio. Non ci sono casi di contagio di residenti, mentre sono stati rilevati solo quattro casi di persone colpite, tutte provenienti da aree “focolaio” e tutte rientrate tempestivamente nelle loro città di residenza.
Ci sono difficoltà ad arrivare e a partire da Dolomiti Paganella?
Al momento non ci sono interruzioni o cancellazioni nei trasporti verso l'Italia e dall'Italia verso l’estero. La frontiera con l’Austria al Passo del Brennero è regolarmente aperta, così come tutte le altre frontiere. Anche i mezzi pubblici locali funzionano con regolarità. A carattere preventivo, la provincia di Trento ha ordinato un’intensificazione della disinfezione giornaliera dei treni regionali, dei mezzi di trasporto pubblico locale e di tutti gli impianti di risalita. Siamo a conoscenza che al momento alcuni Stati europei ed extraeuropei sconsigliano i viaggi verso l’Italia, ma attualmente il rischio riguarda principalmente i comuni della zona rossa. Per informazioni attendibili ed aggiornate, il consiglio è di visitare il sito del Ministero degli Esteri Italiano (
http://www.viaggiaresicuri.it/aggiornamenti) e il sito di riferimento del tuo Governo.
Impianti sciistici ed attività sono aperti?
Allo stato attuale, tutti i servizi turistici, pubblici e privati sono garantiti. Le strutture ricettive e gli impianti sciistici sono regolarmente aperti. A carattere preventivo, tutti gli impianti di risalita sono sottoposti a un’intensificazione della disinfezione giornaliera.
Sono regolarmente aperti ristoranti, rifugi, bar o altri luoghi deputati all’intrattenimento di residenti ed ospiti. Solo alcuni eventi, in grado di aggregare un numero di persone elevato, sono stati annullati (es. Carnevale, Ski Night Show), in linea con l’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento.
Quali precauzioni il sistema sanitario trentino ha preso per proteggere residenti ed ospiti?
Tutti i gestori di strutture ricettive del nostro territorio devono informare l’Azienda Sanitaria sulla presenza di persone provenienti dai comuni italiani classificati come “zona rossa”, in modo da consentire al personale sanitario locale di intervenire tempestivamente per valutare la presenza o meno di sintomi infettivi. Inoltre, è stata intensificata la disinfezione giornaliera di treni regionali e di tutti i mezzi di trasporto pubblico locale. Sono state anche emesse - in via assolutamente prudenziale - ordinanze restrittive di alcune attività, come la chiusura delle scuole o l’annullamento di alcuni eventi indoor, per evitare situazioni di eccessivo affollamento.
Dolomiti Paganella ospita turisti provenienti dalla Lombardia e dal Veneto?
Le uniche restrizioni in essere riguardano eventuali ospiti provenienti dai comuni della “zona rossa”, in base al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (23/2/2020), che prevede il divieto di allontanamento e quello di accesso al Comune o all’area interessata. Le zone rosse sono Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D'Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini per quanto riguarda la Regione Lombardia e Vo'; per quanto riguarda la Regione Veneto.
Posso cancellare la mia vacanza?
Il nostro territorio, così come tutto il Trentino, non è classificato come area a rischio, per cui non c’è nessun motivo di cancellare il proprio soggiorno. Pertanto, la disdetta delle prenotazioni effettuate prevede l’applicazione delle condizioni generali di annullamento della singola struttura ricettiva. La caparra o l’acconto verranno invece restituiti solo se si tratta di casi di “forza maggiore” – ovvero in caso di:
• cancellazione di soggiorni relativi a gite di scuole italiane;
• cancellazione di una prenotazione da parte di persone in quarantena
• cancellazione di una prenotazione da parte di persone residenti in aree in cui è stato disposto il divieto di allontanamento
In caso di difficoltà a chi posso rivolgermi?
La centrale unica di emergenza del Dipartimento della Protezione civile di Trento ha creato un numero verde (
800867388) per informazioni tecniche, sanitarie o altro sul Coronavirus. Il numero è attivo dalle 8 alle 20. Per ricevere maggiori informazioni è sempre attivo anche il numero 1500, mentre il 112 va contattato solo per le emergenze.

IN EVIDENZA

COME DICI? MA NO, NON SIAMO ASSOLUTAMENTE FUORI TEMA! 

PER VIVERE LA NATURA IN "SLOW MODE"

Il Blog

I maestri della Scuola Italiana di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo in Trentino alla scoperta del mondo degli sport sulla neve: tante storie, consigli e indicazioni da non perdere per restare sempre aggiornati!