25.10

2017

Qual è l'età giusta per iniziare a sciare?

I CONSIGLI DEI MAESTRI PER AVVICINARE I BAMBINI A SCI E SNOWBOARD

bimbi scuola sci Dolomiti di Brenta Andalo Trentino

Pronti per prenotare la settimana bianca? L’inverno è alle porte ed è tempo di pensare ai corsi da far fare ai bambini. Qual è l’età giusta per iniziare? Meglio corso privato o corso  collettivo? Le scuole di sci sono organizzate per seguire i bambini dai quattro anni? Tante domande per mamma e papà prima di decidere dove prenotare e quale gruppo o quale maestro scegliere per il proprio bambini.
Di seguito cerchiamo di rispondere a tutti i dubbi dei genitori, ricordando che in Trentino le scuole di sci sono altamente specializzate e quelle specializzate nell’insegnamento ai bambini possono ottenere anche il marchio di qualità contrassegnato dai colori oro-argento-bronzo.
La Scuola di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo ha ricevuto il marchio di qualità ORO da parte dell’Associazione Maestri di Sci del Trentino: un riconoscimento ambizioso che testimonia l’impegno e la grande preparazione nell’insegnamento ai bambini e ragazzi in tutte le fasi della crescita.

maestri di sci con i bambini a Andalo
bambini in Trentino sugli sci

Qual è l’età giusta per iniziare a sciare?
L’età giusta per iniziare a sciare è intorno ai 5 anni quando si hanno sufficienti capacità motorie, coordinative e psico-fisiche. Dai cinque anni in poi si può iniziare a fare un lavoro, naturalmente sempre improntato sul gioco e sul divertimento, con la presenza di campi scuola adatti ai più piccoli, colorati e se possibile anche con impianti audio con canzoni e musiche per bambini.
Meglio il corso o la lezione privata?
Sicuramente è meglio iniziare con altri bambini, con tempi allungati e senza la fretta di voler imparare tutto e subito. Trovarsi insieme ad altri bambini permette ai piccoli di giocare, guardare ed osservare gli altri senza lo stress da prestazione. Tra l’altro si creano nuove  e belle amicizie e si fa gruppo. Scegliere la lezione privata non permette al bambino di relazionarsi con suoi coetanei ma solo con il maestro: il bambino diventa implicitamente responsabilizzato ad ottenere un risultato. Sicuramente è un approccio molto utile e proficuo ma a volte un po’ stressante. La migliore soluzione è l’abbinamento. Al mattino fare un corso di gruppo e il pomeriggio integrare con una lezione privata. In questo caso non si sbaglia mai!
Quanto deve durare il corso di sci?
Fino ai 6/7 anni il corso deve essere di 2 ore al giorno. Per i bambini che invece hanno già fatto almeno un paio di corsi si può pensare a corsi di sci di 3 o anche più ore al giorno.
Quindi se iscrivo mio figlio di tre anni ad un corso sbaglio?
No, assolutamente. Dipende molto dal carattere dei bambini. Si può naturalmente iniziare anche a tre o quattro anni, ma in questo caso il lavoro non è finalizzato a imparare a sciare ma ad avere un avvicinamento allo sci. In questo caso è solo un gioco anche se si apprende a fare delle scivolate con gli sci e a frenare autonomamente. L’attenzione nei bimbi molto piccoli si riduce a circa 20 minuti… quindi è comprensibile che dopo un po’ si stanchino e vadano alla ricerca di  stimoli diversi di gioco o cerchino il contatto con i loro genitori.
Che disciplina scegliere? Discesa, snowboard o fondo?
La disciplina è del tutto soggettiva. La miglior cosa sarebbe provare a farle tutte in modo tale da capire cosa piace di più. Ognuna ha il proprio fascino e le proprie prerogative… non si può dire quale sia la migliore, se non provando. Per iniziare in modo soft la migliore disciplina è lo sci di fondo. Sci alpino e snowboard sono ugualmente “difficoltose” all’inizio. L’importante è non arrendersi mai e insistere con tenacia e dedizione durante le prime 4/6 ore di lezione. Poi tutto si semplifica!
I maestri di sci sono abituati ad avere a che fare con i bambini… quali sono i segreti?
Con i bambini sono molto importanti i primi cinque minuti: il bambino si fa subito un’idea del maestro o maestra e vuole capire con chi avrà a che fare… Sicuramente la presenza assidua dei genitori nelle vicinanze non aiuta perché innervosisce sia il maestro che l’allievo. L’ideale per i genitori è rimanere nelle vicinanze fin tanto che si capisce che tutto va per il meglio per poi allontanarsi dalla vista diretta. In questo modo scatta la scintilla della complicità fra bimbo e maestro che permette poi di ottenere ottimi risultati.
Consigli per una scegliere una buona attrezzatura.
Per l’attrezzatura è bene affidarsi ad un noleggio qualificato che fornisce sempre materiale in ottime condizioni e di ultima generazione. Non fidatevi mai della bontà e generosità degli amici che vi cedono l’attrezzatura da sci dei loro figli… spesso non sono della misura adeguata e sono con lamine e attacchi arrugginiti, con evidente pericolo per chi poi li porta. Casomai prima di farli indossare da vostro figlio fateli vedere e rettificare in un centro specializzato. Ne va principalmente della vostra sicurezza e della vostra serena settimana bianca.

Buon divertimento a tutti!

scuola sci dolomiti di brenta andalo trentino

IN EVIDENZA

COME DICI? MA NO, NON SIAMO ASSOLUTAMENTE FUORI TEMA! 

PER VIVERE LA NATURA IN "SLOW MODE"

Il Blog

I maestri della Scuola Italiana di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo in Trentino alla scoperta del mondo degli sport sulla neve: tante storie, consigli e indicazioni da non perdere per restare sempre aggiornati!