03.10

2017

Infortuni sugli sci: la ginnastica presciistica

ALLENARSI SUBITO PER ARRIVARE AL TOP DELLA FORMA IN PISTA

Ginnastica presciistica: da fare!

Dimenticati, o quasi, gli sport estivi ed anche le vacanze, ora per la maggior parte degli italiani è tempo di pensare al lavoro, alla scuola dei figli e, perchè no, a programmare la settimana bianca sulla neve. Chi invece è più fortunato ed abita ad una distanza accettabile dalle piste di sci, magari in Trentino, in Alto Adige o in Val d’Aosta, è in attesa della prima neve. Gli impianti di risalita apriranno tra fine novembre e il ponte di Sant’Ambrogio, con l’eccezione dei ghiacciai che saranno praticabili molto prima.

Vi siete mai posti il problema di arrivare all’appuntamento in forma fisica ottimale, per godervi tutte le giornate sugli sci e soprattutto per evitare fastidiosi quanto pericolosi e gravi incidenti?

Per arrivare pronti per la prima discesa è necessario affidarsi ad un allenamento. Tutti sanno che è sbagliato, ma in molti continuano a non fare ginnastica presciistica. Perchè? Altri sport vedi ciclismo, corsa, o lo stesso sci di fondo permette a tutti di partire anche da zero per arrivare gradualmente alla forma desiderata.

 
La corsa è ottima come allenamento preciistico
Bambini a Andalo con la scuola di sci dolomiti di brenta

Ciò non accade affatto con lo sci. Il tempo sulle piste è poco e per arrivare al top della forma bisogna allenarsi con altri sport e non tutti hanno voglia di cimentarsi in esercizi noiosi!

Purtroppo sciare senza il supporto di una buona preparazione fisica aumenta il rischio di infortuni, anche seri a causa delle sollecitazioni a cui è sottoposto il fisico durante le sciate. Un soggetto non allenato ha meno resistenza di muscoli e articolazioni rispetto ad uno allenato.

È stato provato statisticamente che il maggior numero di incidenti in montagna avviene a causa di una mancata preparazione atletica oppure per stanchezza fisica. Per chi fa una vita sedentaria è opportuno iniziare questa attività almeno tre mesi prima dell'inizio della stagione sciistica.

 

In cosa consiste la ginnastica presciistica?

La ginnastica presciistica altro non è che l’insieme di esercizi mirati per preparare il fisico allo stress delle discese. Partendo con la preparazione in autunno si arriverà al debutto sugli sci preparati! L’obiettivo è irrobustire il tono muscolare con attenzione ai muscoli delle gambe e della schiena rendendo al contempo più elastiche le articolazioni: gambe e schiena  sono le parti del corpo maggiormente sottoposti a stimolazioni durante le discese.

Infine c’è da considerare l’aspetto aerobico: anche se lo sci è uno sport prettamente anaerobico è importante arrivare a dicembre con un buon allenamento aerobico svolto per evitare di arrivare stremati dopo poche discese. Ciò condizionerebbe la concentrazione e conseguentemente il rischio di cadute aumenterebbe.

Corsa e Gag.

Gli esercizi tipici di preparazione a questi sport sono quelli che generalmente si fanno in una lezione di gag (gambe, addominali, glutei): ad esempio di squat, affondi, ai quali poi si devono aggiungere esercizi per interno ed esterno coscia, addominali e glutei. Gli addominali sono fondamentali per sorreggere al meglio la schiena, mentre  gli esercizi alle gambe servono per fortificarle.

La corsa, invece, è la base di qualsiasi allenamento sportivo, anche amatoriale. Aumenta la resistenza cardiovascolare ma fortifica anche gambe e parete addominale. Vale la pena iniziare con percorsi brevi per arrivare ad un allenamento di 20-30 minuti due volte alla settimana.

Siete pronti per iniziare? I maestri di sci della Scuola Sci Dolomiti di Brenta di Andalo vi aspettano in gran forma da dicembre sulle piste!

 

IN EVIDENZA

BACKSTAGE DELLE PISTE DA SCI: I LAVORI STEP BY STEP

LA PICCOLA È AFFETTA DA UNA RARA MALATTIA DEGENERATIVA

Il Blog

I maestri della Scuola Italiana di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo in Trentino alla scoperta del mondo degli sport sulla neve: tante storie, consigli e indicazioni da non perdere per restare sempre aggiornati!